Non sei connesso Connettiti o registrati

L'Arrivo di Firenze

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 L'Arrivo di Firenze il Mer Set 04, 2013 8:34 pm

felce

avatar
La carrozza del Gran Ciambellano Fiorentino, era diretto verso il Palazzo Ducale Veneziano. Il sole si coricava alle sue spalle in un grigio cielo autunnale striato di nubi leggere. Un ultimo raggio cadeva sul viale, tingendo di rosso la fila delle immobili carrozze. I bagliori dorati rendevano brillanti le filettature paglierine del calesse, riflettendo nei pannelli scuri alcune immagini del paesaggio circostante.
Più in alto brillavano i bottoni di rame dei soprabiti del cocchiere e dello staffiere, che, in livrea blu scura, calzoni color mastice e panciotto a righe nere e gialle, sedevano rigidi e impazienti, non adirandosi neppure per il numeroso ingorgo di carrozze che circolavano nella Serenissima.
Soltanto i cavalli, una superba coppia di bai, soffiavano impazienti.


- Guarda Eleonora! - Disse Massimo - Il Palazzo ducale veneziano!- Eleonora, la sua compagna di viaggio, si sollevò leggermente, aprendo lievemente le palpebre e sorrise. Risvegliata dal triste sogno che la rendeva silenziosa, Eleonora guardava protesa in avanti. Indossava un leggero mantello di panno bianco con risvolti di velluto color malva, su un abito di seta pure malva, a tunica, guarnito di gale pieghettate; l'insieme era di disinvolta eleganza. Un minuscolo cappellino, guarnito di un ciuffo di rose del bengala, copriva i suoi capelli chiari dai riflessi fulvi. Con le palpebre strette e la pura fronte solcata da una ruga, continuava a guardare. Poi per vedere meglio, prese il binocolo da uomo e portandolo agli occhi, senza appoggiarlo al naso, esaminò a lungo, con grande calma quel lussuoso Palazzo.
-Mi fermi qui- Disse il Ciambellano al Cocchiere e così salutando la Madam, ordinò a Maxime, il cocchiere, di condurre Eleonora a Padova.

Arrivato all'usciuo del palazzo si respirava aria leggera, ma si sentiva in continuo ronzio delle persone che passeggiavano nelle vie adiacenti.

-Siamo Massimo Euraclio Morosini, Cavaliere di Torre Gaurdiola e Generale di Firenze, in qualità di Gran Ciambellano Fiorentino, attendiamo Sua Eccellenza Veneziana.-

Esordì così alle due Guardie.

2 Re: L'Arrivo di Firenze il Ven Set 06, 2013 8:21 pm

mauramma

avatar
Arrivò poco dopo il Sua Eccellenza Morosini.

Era sbarcato sul lido veneziano, proveniente da un lungo viaggio per nave. Appena sceso dalla passerella della nave si appoggiò ad un muricciolo. Avrebbe baciato terra se le ginocchia gli avessero consentito quel movimento. Ma ahimè esse tremavano come il suo stomaco e la sua testa girava ancor di più.

Subito arrivò un uomo: Vossignoria buona sera, Voi siete il Console Fiorentino vero? Mi hanno incaricato di portarvi subito a Palazzo Ducale in gondola.

Mauramma alla parola gondola si portò un grosso fazzoletto blu alla bocca. Guardò l'uomo. Guardò in terra. Poi, sommessamente, disse: procediamo. Prese una piccola borsa di stoffa che aveva con sé e seguì l'uomo.

Il viaggio in gondola si dimostrò assai più piacevole di quello che aveva fatto per mare. Dal Lido fino a Venezia poté ammirare un panorama di eccezionale bellezza. La città che affiorava dalla laguna, le ultime luci del giorno la incorniciavano mentre le prime luci della notte si stavano accendendo nelle calli, sui ponti e dentro ad alcune case.

Arrivarono presso il Palazzo Ducale. Bellissimo! Un ricamo, un pizzo di un'abile merlettaia fatto monumento.

Si presentò al portone di ingresso: Salute - disse - Sono Filippo Maria Lorena Santoro di Francalanza, Barone di Tizzana, Cavaliere di Castelmartini, qui in veste di Console della Repubblica Fiorentina. Il mio Gran Ciambellano dovrebbe essere già qui in attesa, dovrei raggiungerlo. Disse Mauramma al donzello che lo ricevette. E attese che qualcuno arrivasse.

3 Re: L'Arrivo di Firenze il Ven Set 06, 2013 11:05 pm

carcarodon

avatar
Il Gran Ciambellano informato dell'arrivo degli illustri ospiti fiorentini andò personalmente ad accoglierli invitandoli a prendere possosso dei loro uffici in Venezia...

Bene arrivati illustri colleghi, ci auguriamo abbiate fatto buon viaggio, i famigli di palazzo ducale provvederanno alla vostra sistemazione e al vostro servizio.

Vogliate seguirmi nei vostri uffici

4 Re: L'Arrivo di Firenze il Dom Set 08, 2013 1:17 am

felce

avatar
Ministro, la chiave non apre bene.

Enunciò al ministro.


//OFF Esce scritto: Il forum che hai selezionato non esiste più.

5 Re: L'Arrivo di Firenze il Dom Set 08, 2013 11:46 pm

carcarodon

avatar
Prontamente furono aggiustate le serrature che a causa dell'umidità della laguna s'erano ingrippate...

Contenuto sponsorizzato


Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum